Blog

Pubblicato il

Per il giorno della festa della mamma, associare a un fiore o a un altro piccolo pensiero anche una frase, un aforisma o una poesia che esprima i propri sentimenti è senz'altro un gesto apprezzato. Non importa che si vada alla ricerca di frasi o aforismi clamorosi e originali per la festa della mamma, l'importante è che gli auguri siano sentiti e le poesie scelte personalmente da noi.

Aforismi per la Festa della mamma

Sono in tanti ad aver scritto sulla figura materna, simbolo per eccellenza della vita: poeti, letterati, profeti, filosofi, cantautori e saggi, ma anche personaggi famosi, così come si ritrovano frasi adatte alla festa della mamma nei testi religiosi e spirituali. Anche i proverbi popolari sono una fonte inesauribile di sapere, in cui vengono racchiuse verità che riguardano gli aspetti più importanti dell'esistenza umana. In tutto il mondo, oriente e occidente, la figura della madre ha dato vita a fiumi di inchiostro.

Tra le più belle poesie scritte per la mamma ricordiamo "La mamma" di Ada Negri, considerata una delle più grandi poetesse italiane; "Le mani della madre" del poeta e narratore austriaco Rainer Maria Rilke; "A mia madre", scritta dallo scrittore e giornalista Edmondo De Amicis; "La madre", di Victor Hugo, uno dei più grandi scrittori europei; "La madre", di Ugo Foscolo; "Supplica a mia madre", che porta la firma di una delle più grandi personalità del secolo scorso, Pier Paolo Pasolini; "A mia madre", del poeta Eugenio Montale; "Lettera alla madre", di Salvatore Quasimodo; "Preghiera alla madre" di Umberto Saba. Si tratta solo di una parziale rassegna di quelle che sono le poesie dedicate alla mamma: tutti classici intramontabili della letteratura italiana ed europea.

Tuttavia, se, per il giorno della festa della mamma, l'intento è semplicemente quello di unire al regalo una frase o un aforisma da accompagnare in un bigliettino, allora possiamo citare qualche esempio selezionato in mezzo a una miriade di testi. Anche in questo caso, molti degli autori sono nomi importanti nel panorama della letteratura mondiale, altri aforismi invece sono di autore anonimo. Una delle frasi più ricorrenti è senz'altro quella dello scrittore francese Honoré de Balzac, che recita:

Il cuore di una madre è un abisso in fondo al quale si trova sempre un perdono

I detti popolari o religiosi, invece, in genere cercano di dare degli insegnamenti, come fa questo detto rabbinico:

Non limitarti a insegnare a tuo figlio solo quello che sai tu, perché siete nati in epoche diverse

Una delle frasi di Tenneva Jordan che più rappresenta l'amore materno dei confronti dei propri figli è:

La mamma è quella persona che vedendo che i pezzi di torta sono quattro e le persone sono cinque, dice che i dolci non le sono mai piaciuti

Anche tra gli autori anonimi si nascondono frasi di rilievo, che esprimono l'essenza stessa del giorno della festa della mamma. Un esempio? "Una bambina a cui fu chiesto dove fosse casa sua rispose: Dove c’è la mamma”. Anche Oriana Fallaci nella celebre "Lettera a un bambino mai nato" scrive sulla figura materna, esprimendo il suo pensiero nella frase "Essere mamma non è un dovere; non è nemmeno un mestiere: è solo un diritto tra tanti diritti".

Com’è stato anticipato, anche i cantautori hanno dedicato nelle loro canzoni testi dedicati alle loro mamme. Uno tra tutti, il famoso "Viva la mamma" di Edoardo Bennato: "Viva la mamma affezionata a quella gonna un po' lunga indaffarata sempre e sempre convinta a volte un po' severa".

Una delle frasi più significative scritte dai giornalisti su questo tema è riconducibile a Enzo Biagi: "Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. Sono quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino".

Tiziano Scarpa, romanziere e drammaturgo italiano, esprime con queste parole i suoi pensieri sulla madre "Ogni parola che scrivo è soltanto un altro modo per dire il tuo nome. Anche se scrivo cielo, terra, musica, dolore, io sto scrivendo sempre e soltanto mamma". Questa frase è estratta dallo "Stabat mater", romanzo ambientato a Venezia nel XVIII secolo. Altro famoso romanzo in cui si può trovare una frase dedicata alla mamma è "Mille splendidi soli" di Khaled Hosseini: "Avrebbe desiderato che sua madre fosse viva per vedere quello spettacolo. Per vedere lei in mezzo a tanta gioia. Per vedere che in fondo il piacere e la bellezza non erano inarrivabili. Neppure per quelle come loro".

Non può infine mancare un cenno alla letteratura russa, con la poetessa Marina Cvetaeva, che in "Indizi terrestri" scrive "Non una sola madre dirà di sé stessa che ama il suo bambino. Perché il suo è più che amore. Lei è il suo bambino".

Com’è evidente, sulla mamma è stato scritto tanto e da tutte le prospettive: da quella del figlio che prova ammirazione e affetto per la persona che l'ha messo al mondo e dal punto di vista della mamma stessa, che cerca di indirizzare i propri figli verso la giusta via. Accompagnare ad un piccolo pensiero uno di questi aforismi o una poesia può essere un modo simbolico per ringraziare la propria madre nel giorno della sua festa.

CONDIVIDI con i tuoi amici