Blog

Pubblicato il

Ogni anno la seconda domenica del mese di maggio si festeggia la festa della mamma, il giorno da dedicare a una delle persone più importanti della nostra vita.
Solitamente si fa un piccolo regalo o un biglietto di auguri per ringraziare la mamma di tutto quello che fa per noi durante l’anno e per dimostrarle il nostro affetto.
I bambini della scuola primaria, invece, per la festa della mamma imparano di solito delle poesie in tema da dedicare e recitare in famiglia.

Poesie per i bambini della scuola primaria

È, infatti, oramai un’usanza che i bambini, con l’aiuto delle maestre e delle insegnanti, preparino dei piccoli lavoretti, bigliettini e imparino a memoria delle poesie da interpretare per la festa della mamma.

Ecco quindi che i bambini sin dai primi giorni del mese di maggio sono alle prese con lo studio e la memorizzazione della poesia. Molte sono le poesie adatte per festeggiare questa giornata, da scegliere in base all’età del bambino, se della scuola materna o della scuola primaria.

Tra le poesie per la festa della mamma della scuola primaria, ci sono “La madre” di Giuseppe Ungaretti e Gianni Rodari con “Mi ha fatto la mia mamma”, o più brevi “Le mani della madre” dell’autore tedesco Rainer Maria Rilke. Per i bambini più piccoli, della scuola materna, invece, più adatte le filastrocche o brevi canzoni in rima dedicate alla mamma.

Recitare la poesia davanti alla propria mamma sarà per il bambino un’esperienza emozionante, oltre che formativa. E’ infatti un modo per esprimere il proprio affetto, oltre che dimostrare l’impegno nello studio del testo.

Imparare una poesia a memoria è, inoltre, un utile esercizio per i bambini non solo come un vero e proprio allenamento, ma è anche un modo per il ragazzo di conoscere le modalità proprie dell’apprendimento e iniziare a muovere i primi passi nell’individuare un metodo di studio.

CONDIVIDI con i tuoi amici